Nuova evoluzione segnata dall’espansione della musica digitale in Italia. Da venerdì 14 ottobre le nuove classifiche degli album più venduti, conterranno anche le rilevazioni delle vendite di album digitali dagli store online, oltre a quelle relative ai tradizionali canali di vendita (negozi, catene e supermercati).

Le vendite di album online sono cresciute del 37% negli ultimi sei mesi e complessivamente oggi, la musica liquida, rappresenta il 21% di tutto il mercato discografico italiano. L’operazione di integrare le vendite digitali con le vendite fisiche, sarà anche accompagnata dalla nuova classifica dei singoli, rilasciata anch’essa da GfK per FIMI.

Nel 2004 il mercato della musica digitale era di fatto inesistente, con incassi pari allo zero. Nel 2010 si è arrivati a circa 23 milioni di euro, una crescita del 10%, trainata in gran parte dal successo del download da internet, cresciuto del 14% rispetto al 2009. In allegato il grafico che mostra l’andamento negli ultimi 5 anni della musica online in Italia.

Secondo i dati Deloitte per FIMI, il primo semestre 2011 mostra un fatturato totale digitale di 12,4 milioni di euro con una crescita del 10% rispetto al 2010. Il digital download cresce del 13% così come i ricavi basati sulla pubblicità, ovvero YouTube, che fanno registrare un + 39%.