Esegui ricerca

 

 

Il contributo economico delle industrie creative all'Europa in termini di GDP e lavoro

25 febbraio 2015

TERA consultants ha pubblicato uno studio sul contributo economico all'Europa da parte delle industrie creative, così da catturare la loro evoluzione in termini di sviluppo e GDP tra il 2008 e il 2011. Lo studio rivela:

  • L'importanza per l'Europa dei settori creativi, che rappresentano il 6.8% delle GDP europee (860 milioni di € circa) e il 6.5% degli impieghi (14 milioni di € circa);
  • Tuttavia, potrebbe incombere un'evoluzione negativa comportando la perdita di 400,000 posti di lavoro;
  • Perdita di 20 milioni di € e di 200,000 posti di lavoro nei settori chiave dei primi cinque mercati che rappresentano il oltre il 70% del settore creativo in Europa (Francia, Germania, Italia, Spagna, Inghilterra).
Lo studio è stato condotto da Laurent Benzoni, socio fondatore di Tera consultants, e Filippo Hardouin, un economista esperto in settori creativi e culturali, con il supporto del Forum d'Avignon. Lo studio è un aggiornamento dei dati riportati all'interno nel primo report (datato 2010) e sostenuto da BASCAP (Camera di Commercio Internazionale contro la Contraffazione e Pirateria). I risultati dello studio sono un invito all'azione da parte della nuova Commisione, impegnata nella crescita in Europa di nuovi posti di lavoro. Il report completo è disponibile al seguente link, mentre il summary in inglese è scaricabile tramite il pulsante di riferimento.