Esegui ricerca

 

 

PRESENTAZIONE DEL LIBRO: IL DISCO. MUSICA, TECNOLOGIA, MERCATO. DAL POSITIVISMO AL WEB

15 maggio 2014

di Luca Cerchiari. Prefazione di Enzo Mazza

Martedì 20 maggio 2014, ore 17

Presso: FIMI, Via Leone XIII, 14-Milano (MM1 Cadorna o Pagano, tram 27)

Come Il libro, anche il disco è un bene allo stesso tempo culturale e commerciale. E come il libro, esso "rischia" di scomparire o, di fatto, non c'è già più, assimilato quanto a contenuti sonori alla rete e rimpicciolito sino ad essere invisibile in file digitali. C'è n'è abbastanza non tanto per celebrarne il Requiem, ma al contrario per riflettere sulla sua lunga vicenda, che parte dai progetti francesi e dalle realizzazioni americane di epoca positivista per arrivare all'età contemporanea, caratterizzata tra l'altro, come osserva Enzo Mazza nella sua brillante Prefazione al volume, dalla palingenesi del "consumer" in "prosumer", e dal passaggio dalla materialità alla "liquidità". Così come l'ha definita il sociologo Zygmunt Bauman con Nicholas Negroponte, uno dei maggiori teorici dell'età digitale. Ma anche, per paradosso solo apparente, dal ritorno al vinile, inteso come mercato del nuovo oltre che dell'usato, e che poggia sulla persistenza di quasi cento milioni di giradischi (piatto-testina -puntina) ancora in funzione sul pianeta.

Un libro sul disco, sulla sua storia quanto a invenzioni dei supporti (meccanici, elettrici, analogici, digitali), sulle sue infinite implicazioni e dediche musicali, sulle molte questioni inerenti la sua ricezione, utilizzazione, interpretazione, sulle sue crescenti e complesse dinamiche di mercato-mancava.

Di fatto, quello di Luca Cerchiari, musicologo del jazz e docente universitario con una ventina di libri all'attivo, oltre che esperto di formazione per l'industria musicale, cerca di ricostruirne è appunto l'ampia vicenda storica e geografica (tra New York e Londra, Los Angeles e Berlino, l'Olanda e il Giappone), dando spazio non solo a musicisti e autori, ma anche a editori, produttori, tecnici del suono, operatori mediali. E suggerendo tra le righe, alcune idee di ordine teorico e alcune prospettive sui generi musicali di natura interdisciplinare. "Il disco", aggiornamento agli ultimi anni del volume Sansoni 2001, si propone dunque anche di offrire qualche suggerimento operativo alla crisi delle professioni musicali, magari indicando a musicologi e operatori le diverse prospettive dell'industria culturale, e non solo della prassi esecutiva o dell'insegnamento e della ricerca.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il libro è edito da Odoya, Bologna 2014.

L'evento si svolgerà presso la sede FIMI, in via Leone XIII, n. 14 - Milano

Partecipano alla presentazione del volume, assieme all'autore e all'editore Odoya, Dr.Marco de Simoni:

- Dr.ssa Marta Cagnola, giornalista Radio 24/Il Sole 24 ore (in veste di moderatrice);

- Prof.Alessandro Carrera, Università di Houston;

- M.Renato Meucci, Direttore del Conservatorio di Novara;

- M.Mario Lavezzi, autore;

- M.Ramin Bahrami, pianista classico (in collegamento da Biella);

- Dr.Massimo Pistacchi, Direttore dell'Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi (in collegamento da Roma).