Esegui ricerca

 

 

Engaging with Music 2021 - Estratto italiano

IFPI, l'organizzazione che rappresenta l'industria discografica in tutto il mondo, ha pubblicato oggi Engaging with Music, il report che esamina le modalità di consumo musicale attraverso 43.000 intervistati nei principali 21 mercati del mondo: si tratta, di fatto, del più grande studio in materia.

I punti salienti del report Engaging with Music rilevano che in Italia:

  • il tempo trascorso ad ascoltare la musica è aumentato: i fan ascoltano infatti una media 19,1 ore settimanali (in crescita rispetto alle 16,3 ore del 2019);
  • il tempo trascorso ad ascoltare la musica tramite audio streaming in abbonamento è cresciuto del 100%: spinto dagli investimenti delle etichette discografiche, l’interesse per lo streaming continua a prosperare dimostrando un valore sempre più centrale per i fan;
  • la musica è in grado di offrire un potente contributo al benessere emotivo in tempi difficili: l'86% ha affermato che la musica ha fornito una dimensione di divertimento e felicità durante la pandemia e il 73% ha dichiarato che la musica ha fornito un senso di normalità durante il lockdown. Il ruolo di supporto emotivo emerge soprattutto tra i più giovani: il 71% dei ragazzi tra i 16 e i 19 anni ha infatti affermato che le nuove release degli artisti preferiti sono stati d'aiuto durante la pandemia;
  • l'innovazione tecnologica, come gli short video, i live streaming e la commistione con il gaming, è ormai inarrestabile: in Italia il 70% del tempo trascorso su app di short video (pari a 5.2 ore settimanali) è investito su contenuti dipendenti dalla musica come le sincronizzazioni labiali e le sfide di danza; più di un quarto (26%) delle persone ha dichiarato di aver guardato un live streaming a contenuto musicale - ad esempio un concerto - negli ultimi 12 mesi e il 51% dei gamers ha mostrato interesse per i concerti virtuali creati per le piattaforme di gioco online.